b
Home                  

Il CERB è il primo Centro di Ricerca sulla Birra nato in Italia e promuove l'eccellenza per la Ricerca, la Sperimentazione, le Analisi e la Formazione nel settore Agroalimentare, con particolare riferimento alla birra e sue materie prime.

Il CERB vuole essere un "luogo d'incontro" privilegiato e finalizzato alla ricerca nel campo della produzione, dello sviluppo e della certificazione qualitativa della birra, per la migliore tutela del consumatore e della qualità del prodotto e per favorire la formazione specifica degli studenti e dei futuri tecnici della Birra e del Malto.

_______________________________________________

NEWS

 

Pubblicato il nuovo calendario corsi CERB 2019. Scarica il pdf

CALENDARIO CORSI 2019


CORSO CERTIFICAZIONE LUPPOLO. Scarica il comunicato completo.

SETTEMBRE 2019

il CERB organizza il corso di formazione sulle modalità di analisi del luppolo per la sua certificazione. Il corso si terrà il 18 novembre 2019. Scarica il comunicato completo.

 

AGOSTO 2019

IL CERB - E’ANCHE CENTRO DI CERTIFICAZIONE DEL LUPPOLO!


Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo - MiPAAFT - con il Decreto n°4281 del 20/07/2015, ha stabilito secondo la Direzione Generale delle Politiche Internazionali e dell’Unione Europea (PIUE), l’Autorità di certificazione competente per l’Italia ai sensi Regolamento (CE) n. 1850 della Commissione del 14/12/2006 relativo alle modalità di certificazione del luppolo e dei prodotti derivati dal luppolo.
Il CERB - CEntro di Ricerca per l’eccellenza della Birra dell’Università degli Studi di Perugia – dal 06/08/2019 è stato inserito nell’Elenco dei Centri di certificazione per il luppolo riconosciuti a livello nazionale (link). In un settore in cui la coltivazione del luppolo è in continua crescita, diventa importante poter garantire la qualità del prodotto lungo la filiera attraverso gli Organismi di Certificazione. Il CERB ha organizzato un corso di formazione riconosciuto dal Ministero, per gli enti e i laboratori interessati, sulle modalità di campionamento ed analisi del luppolo per la sua certificazione.
Per informazioni su come ottenere la certificazione o partecipare al corso per i laboratori potete contattare la Prof.ssa Ombretta Marconi: ombretta.marconi@unipg; 075.585.7941 o la Dott.ssa Simona Floridi: simona.floridi@unipg.it; 075.97.34.29

Inoltre, il CERB, Centro di riferimento nazionale del settore, è accreditato da Accredia (l’unico Ente italiano di Accreditamento) secondo la norma internazionale di riferimento UNI EN ISO/IEC 17025:2018 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura”. Il numero di accreditamento è L 0754 e qui l’elenco delle prove accreditate.
I certificati in doppia lingua prodotti dal CERB hanno validità per l’export.
Il CERB è presente nell’Elenco dei Laboratori Autorizzati dalla Regione Umbria per il Controllo della Sicurezza Alimentare.
Il CERB partecipa alle commissioni di analisi del European Brewery Convention, EBC gestite dal Brewers of Europe (link). Partecipa attivamente nelle commissioni di orzo e malto, mosto e birra, luppolo e microbiologia per mantenere e standardizzare la raccolta di metodi EBC (modificando i metodi esistenti, proporre nuovi metodi e archiviarne altri), discutendo con gli altri esperti del settore a livello europeo e mondiale l’armonizzazione dei metodi (ASBC, MEBAK, BCOJ), il CERB è quindi il referente per l’Italia e raccoglie e porta in commissione le esigenze analitiche di questo settore. Le referenti sono: Prof.ssa Ombretta Marconi: ombretta.marconi@unipg; 075.585.7941 o la Dott.ssa Simona Floridi: simona.floridi@unipg.it; 075.97.34.29.

 

 

MASTER DI I^LIVELLO IN TECNOLOGIE BIRRARIE

Sesta Edizione del Master: in cattedra i massimi esperti internazionali del panorama brassicolo.

Si aprono nel segno di una grande novità le iscrizioni al Master di I^ Livello in “Tecnologie Birrarie – Brewing Technologies”, anno accademico 2019-2020 - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia.
In questa sesta edizione saliranno infatti in cattedra i massimi esperti internazionali del mondo della birra, provenienti da Germania, Belgio e Regno Unito, che andranno a rendere ancora più ricco il prestigioso panel di docenti universitari e esperti nazionali del Master che insieme al supporto tecnico del CERB, e alla collaborazione con aziende del settore e AssoBirra rappresentano la punta di diamante di questo percorso formativo di eccellenza.
Il Master, che si svolgerà nel corso di un anno accademico e per un totale di 1500 ore, con il conseguimento di 60 CFU, rappresenta il massimo livello della formazione accademica italiana del mondo brassicolo.

Scarica il Bando

 

 

LUGLIO 2019

Al termine di due anni di ricerca, è giunto a compimento il progetto condotto con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia dal titolo: “Riscoperta di ingredienti tradizionali e locali per la valorizzazione e lo sviluppo di birre artigianali umbre”.

In seguito ad una fase iniziale di intensa sperimentazione con un elevato numero di prove di maltazione su impianto pilota del CERB, allo scopo di definire le condizioni ideali per ogni materia prima, sono stati messi a punto programmi di maltazione specifici per grani antichi e frumenti coltivati in Umbria: Gentil Rosso, Senatore Cappelli, Triticum dicoccum (farro), Triticum turanicum (khorasan) e Secale cereale (segale). Oltre a ciò, sono stati isolati due lieviti da cantine della zona di Torgiano e di Cannara (Pg). . Dopo aver definito le temperature ideali di fermentazione dei due lieviti, sono seguite prove di scale-up sull’impianto pilota da 25 litri del CERB, per testare la reale applicabilità di questi lieviti alla produzione di birra. In seguito a questa fase, è stato selezionato il lievito isolato dalla cantina di Torgiano in primo luogo perché può essere considerato un lievito autoctono, dato che questa azienda produce vino naturale e non ha mai utilizzato lieviti commerciali.
Infine, sono state realizzate presso l’impianto sperimentale da 1 hl del CERB, due birre con grani antichi e frumenti storici coltivati in Umbria. La ricetta è stata progettata utilizzando il frumento duro maltato, Senatore Cappelli, come base, e una percentuale minore di segale, khorasan e farro decorticato, in egual misura. La seconda ricetta ha previsto l’utilizzo di frumento tenero maltato, Gentil Rosso, in sostituzione del Senatore Cappelli. Le birre sono state fermentate con il lievito isolato dalla cantina produttrice di vino naturale di Torgiano (Pg).
Il panel di assaggiatori del CERB, coinvolto nel progetto, ha valutato positivamente le birre ottenute, che hanno presentato un profilo molto simile alle birre di frumento con uno speziato fenolico e un fruttato evidenti e distintivi. La complessità dei cereali utilizzati ha apportato un gusto rotondo e fresco tipico delle birre di frumento. La schiuma è risultata molto fine e molto persistente. Il risultato di questo lavoro sperimentale quindi, grazie allo sforzo progettuale profuso, ha permesso di ottenere prototipi di birra con caratteristiche organolettiche degne di nota, nonostante le materie prime ed il lievito utilizzati non siano usuali. Si ritiene che i prototipi sviluppati possano avere un interesse reale per i produttori di birra che abbiano la volontà di riscoprire ingredienti locali tradizionali per la valorizzazione e lo sviluppo di birre umbre.

 

 

MAGGIO 2019

Ancora posti liberi e tempo per iscriversi alla 27^ edizione del corso di formazione COME DIVENTARE BIRRAIO: CORSO SULLA TECNICA DELLA PRODUZIONE DELLA BIRRA (dal 24 al 29 giugno).

Richiedi il programma completo scrivendo a servizio.enews.cerb@unipg.it

 

APRILE 2019

Nome del corso:
WORKSHOP AVANZATO DI TECNOLOGIE BIRRARIE
A chi è rivolto:
BIRRAI, OPERATORI DEL SETTORE
Durata del corso:
30 ORE – 4 GIORNI - dal 7 al 10 maggio 2019
Costo del corso:
750 euro


Corso di formazione della durata di 30 ore rivolto a birrai e operatori del settore che vogliono approfondire le tematiche più importanti della produzione del mosto e della birra.
Il corso risponde alle richieste sempre più specifiche che vanno di pari passo con il consolidamento del settore. Il programma prevede approfondimenti mirati con trattazione di tematiche “decisive” per la qualità della birra. Si inizia dalle materie prime: acqua e trattamenti per adeguarla alla ricetta; gestione del lievito, gestione del luppolo. Il secondo giorno si procede con la gestione dei grani con approfondimento sui parametri analitici e come interpretare le schede tecniche di prodotto. Nel pomeriggio progettazione di 3 stili di birra partendo dalla composizione salina dell’acqua, il calcolo dei grani e le temperature di ammostamento. Il terzo giorno si esaminano le più importanti analisi della birra, la precisione del risultato e come interpretare determinati valori. Infine, formazione ed addestramento di un panel sensoriale, utile strumento per il controllo della qualità del prodotto finito. Ultimo giorno gestione della fermentazione, della maturazione, del condizionamento e chiusura con focus sul lavaggio degli impianti.


Richiedi il programma completo scrivendo a servizio.enews.cerb@unipg.it

 

 

PREMIO CEREVISIA 2019

Domande aperte per l'iscrizione delle birre al Premio Cerevisia edizione 2019.
Possono essere presentate a partire dal 20 marzo 2019 e fino al 30 aprile 2019, devono essere compilate sulla base dell’ apposito modello di adesione scaricabile dal sito www.premiocerevisia.com. Nel sito è visionabile anche il regolamento del concorso.

Contatti per informazioni:

- e-mail segreteria@premiocerevisia.com;

- tel. 075.9660589 – 075.9660639

 

MARZO 2019

 

 

 

Il Comitato Promotore, formato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Perugia, dal CERB, dalla Regione dell’Umbria, dal Comune di Deruta e dall’Associazione dei Birrai e dei Maltatori (AssoBirra), indice il Concorso nazionale per l'assegnazione del Premio "CEREVISIA Ed. 2019".

Le domande, che possono essere presentate a partire dal 20 marzo 2019 e fino al 30 aprile 2019, devono essere compilate sulla base dell’ apposito modello di adesione scaricabile dal sito www.premiocerevisia.com. Nel sito è visionabile anche il regolamento del concorso.

 

FEBBRAIO 2019

Nome del corso:
COME DIVENTARE BIRRAIO: CORSO SULLA TECNICA DELLA PRODUZIONE DELLA BIRRA – 26^ edizione
A chi è rivolto:
BIRRAI, OPERATORI DEL SETTORE, HOMEBREWERS, APPASSIONATI
Durata del corso:
47 ORE – 6 GIORNI (dal 4 al 9 marzo 2019)

Il corso Come Diventare Birraio - giunto alla 26^ edizione – ha lo scopo di approfondire la produzione del mosto e della birra, partendo dalle materie prime fino al confezionamento ed analisi del prodotto finito.

I primi 3 giorni del corso si svolgono in aula con lezioni teoriche sulle materie prime, con approfondimento sulla corretta gestione dell’acqua e del luppolo nel primo giorno. Il martedì si affronta la produzione del malto e le diverse tipologie presenti sul mercato e nel pomeriggio la produzione del mosto. La terza giornata prevede la gestione della fermentazione e rifermentazione.
Il giovedì progettazione di una ricetta, degustazione tecnica e laboratorio analitico. Gli ultimi due giorni si passa alla pratica con 2 ricette eseguite su impianto pilota del CERB. La prima sarà eseguita dai tecnici birrai del CERB approfondendo soprattutto la gestione della cotta, i calcoli utili per ottenere quanto previsto dalla ricetta, come ad esempio il grado saccarometrico, l’amaro, il colore, l’estratto, il volume, il pH, ecc…
Il sabato, durante la cotta oltre ai tecnici del CERB è presente un birraio ospite in grado di completare il percorso formativo con approfondimenti sulle criticità che si incontrano in un birrificio.
Le iscrizioni scadono il 27 febbraio 2019.
La quota di partecipazione al corso è di 1350 euro e comprende il materiale didattico e colazione e pranzo a buffet.
Per maggiori informazioni scrivere a servizio.enews.cerb@unipg.it.

 

GENNAIO 2019

IL CERB A BEER ATTRACTION 2019
Il CEntro di Ricerca per l’Eccellenza della Birra presenta a Beer Attraction lo stato dell’arte della ricerca nel settore della produzione della birra e del malto.

Anche quest’anno il CERB partecipa a Beer Attraction a Rimini. Sarà presente al PADIGLIONE C1 Stand numero 018.
L’AGENDA DEL CERB A BEER ATTRACTION
Il calendario degli eventi organizzati dal CERB all’interno di Beer Attraction prevede incontri tenuti da docenti del CERB con focus specifici per tutta la durata della manifestazione.
Il primo giorno, sabato 16 - dalle 16:30 alle 17:30 - sarà presentato un lavoro di ricerca scientifica effettuato su campioni commerciali di IGA, Italian Grape Ale.
Domenica 17 - dalle 11:00 alle 12:00 - troubleshooting sul processo di produzione della birra con particolare attenzione al rischio di ossidazione della birra. Focus sulle più comuni problematiche che possono originarsi nel processo di produzione della birra. Possibili soluzioni per poter risolvere o ridurre al minimo le criticità.
Lunedì 18 – dalle 16:00 alle 17:00 - invece si approfondirà l’importanza del corretto lavaggio degli impianti. Molto spesso il controllo qualità viene sottovalutato compromettendo il prodotto finito a tal punto da non poter essere commercializzato. La corretta detergenza e sanificazione degli impianti permette di ottenere un prodotto con elevata stabilità microbiologica e di conseguenza un prodotto di elevata qualità. 
In conclusione, martedì 20 febbraio – dalle 11:00 alle 12:00 - focus sulla corretta gestione del pH. Approfondimento tecnico scientifico sull’influenza del pH sul gusto e sulla stabilità della birra.

 


OTTOBRE 2018

E' ANCORA POSSIBILE ISCRIVERSI AL WORKSHOP AVANZATO IN TECNOLOGIE BIRRARIE

Nome del corso:
WORKSHOP AVANZATO DI TECNOLOGIE BIRRARIE
A chi è rivolto:
BIRRAI, OPERATORI DEL SETTORE
Durata del corso:
30 ORE – 4 GIORNI - dal 20 al 23 NOVEMBRE 2018
Costo del corso:
750 euro
Corso di formazione della durata di 30 ore rivolto a birrai e operatori del settore che vogliono approfondire le tematiche più importanti della produzione del mosto e della birra.
Il corso risponde alle richieste sempre più specifiche che vanno di pari passo con il consolidamento del settore. Il programma prevede approfondimenti mirati con trattazione di tematiche “decisive” per la qualità della birra. Si inizia dalle materie prime: acqua e trattamenti per adeguarla alla ricetta; gestione del lievito, gestione del luppolo. Il secondo giorno si procede con la gestione dei grani con approfondimento sui parametri analitici e come interpretare le schede tecniche di prodotto. Nel pomeriggio progettazione di 3 stili di birra partendo dalla composizione salina dell’acqua, il calcolo dei grani e le temperature di ammostamento. Il terzo giorno si esaminano le più importanti analisi della birra, la precisione del risultato e come interpretare determinati valori. Infine formazione ed addestramento di un panel sensoriale, utile strumento per il controllo della qualità del prodotto finito. Ultimo giorno gestione della fermentazione, della maturazione,  del condizionamento e chiusura con focus sul lavaggio degli impianti.
Richiedi il programma completo scrivendo a servizio.enews.cerb@unipg.it

 

SETTEMBRE 2018

MASTER DI I^LIVELLO IN TECNOLOGIE BIRRARIE – BREWING TECHNOLOGIES –
DOVE SI FORMANO I PROTAGONISTI DEL MONDO DELLA BIRRA

Sesta Edizione del Master: in cattedra i massimi esperti internazionali del panorama brassicolo.

Si aprono nel segno di una grande novità le iscrizioni al Master di I^Livello in “Tecnologie Birrarie – Brewing technologies”, anno accademico 2018-2019 - Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università degli Studi di Perugia.
In questa sesta edizione saliranno infatti in cattedra i massimi esperti internazionali del mondo della birra, provenienti da Germania, Belgio e Regno Unito, che andranno a rendere ancora più ricco il prestigioso panel di docenti universitari e esperti nazionali del Master che insieme al supporto tecnico del CERB, e alla collaborazione con aziende del settore e AssoBirra rappresentano la punta di diamante di questo percorso formativo di eccellenza.
Il Master, che si svolgerà nel corso di un anno accademico e per un totale di 1500 ore, con il conseguimento di 60 CFU, rappresenta il massimo livello della formazione accademica del mondo brassicolo ed è una concreta occasione per costruire un futuro ai vertici dell’universo della birra.

UNA CARRIERA AI VERTICI

Il settore della birra svolge un ruolo di primo piano e in continua espansione. I dati parlano chiaro: soltanto in Italia nell’ultimo decennio sono nati oltre 650 microbirrifici e 6 malterie.
Per tenere il passo di questa crescita e del continuo sviluppo tecnologico le Aziende cercano personale altamente qualificato e costantemente aggiornato.
Il piano di studi del Master è stato elaborato tenendo in mente queste necessità e per fornire le basi culturali necessarie per formare una figura professionale (tecnico, specialista) preparata ad operare ai vertici del processo produttivo, da Responsabile, nel settore delle tecnologie maltarie e birrarie, in grado di gestire in proprio le attività di produzione del malto o avviare un proprio impianto di produzione della birra.
Il programma prevede quindi attività teoriche in aula e pratiche in un laboratorio di analisi e produzione, con un approccio di filiera, dalle materie prime al prodotto finito.
Conclude il percorso un periodo di circa quattro mesi di stage in azienda per continuare la propria formazione sul campo: sarà anche l’occasione per entrare a contatto con realtà del settore convenzionate con il CERB e mettere così alla prova le proprie capacità.

Il termine per la presentazione delle domande di iscrizione è fissata al 2 OTTOBRE 2018.
Il corso è aperto a un numero limitato di partecipanti.
La quota di iscrizione al Master è fissata in € 5.000,00 (cinquemila).
Il bando completo e relativa modulistica sono è disponibili sul sito www.unipg.it, alla pagina “Accesso corsi numero programmato/Master e corsi di perfezionamento” https://www.unipg.it/didattica/accesso-corsi-numero-programmato/master?layout=concorso&idConcorso=13196

 

AGOSTO 2018

Aperte le Immatricolazioni al curriculum in Tecnologie Birrarie del corso di laurea triennale in Scienze e Tecnologie Agroalimentari per l'A.A. 2018/2019.

Vai alla Pagina del corso
Scarica la Brochure del corso

 

 

 

CORSI DI FORMAZIONE:


DEGUSTAZIONE TECNICA DELLA BIRRA DELLA BIRRA – sesta edizione
A chi è rivolto:
BIRRAI, OPERATORI DEL SETTORE, APPASSIONATI, SOMMELIER
Durata del corso:
19 ORE – 2 GIORNI (13 e 14 settembre 2018)

L’analisi sensoriale è uno dei migliori strumenti per il controllo di qualità della birra. Inoltre, è l’unico metodo di valutazione che può utilizzare il consumatore finale. Da qui l’esigenza, per tutti gli operatori del settore di avere un’adeguata formazione, con la possibilità di individuare le criticità del prodotto finito lungo la filiera. Il corso di degustazione tecnica, giunto alla sesta edizione, ha come obiettivo quello di fornire un utile strumento per chi già opera nel settore birrario (birrerie artigianali, brew-pub, Horeca, GDO, ecc…) e per chi intende approfondire le conoscenze e la tecnica della degustazione.
Il corso ha una durata complessiva di 19 ore, con lezioni teoriche e pratiche. La parte teorica si concentra sugli ingredienti utilizzati per la produzione e la loro influenza sul profilo sensoriale della birra, sulla ruota di Meilgaard, con approfondimento sui difetti e sulla corretta terminologia da adottare. È inoltre prevista, una cena in aula con degustazione tecnica di quattro abbinamenti cibo-birra.
La seconda giornata prevede prove pratiche di assaggio mirato di materie prime: acqua, malto, luppolo e spezie. Ci saranno degustazioni di birre regolari e di birre con aggiunta forzata di un difetto specifico allo scopo di migliorare il riconoscimento. Chiusura con una parte dedicata agli stili più importanti.
Il corso ha un costo di 550 euro e comprende degustazioni, coffee break, pranzo a buffet e tutto il materiale didattico.

Richiedi il programma completo scrivendo a servizio.enews.cerb@unipg.it

 

GIUGNO 2018

NUOVO CORSO DI FORMAZIONE AL CERB

Nome del corso:
WORKSHOP AVANZATO DI TECNOLOGIE BIRRARIE
A chi è rivolto:
BIRRAI, OPERATORI DEL SETTORE
Durata del corso:
30 ORE – 4 GIORNI - dal 20 al 23 NOVEMBRE 2018
Costo del corso:
750 euro

Corso di formazione della durata di 30 ore rivolto a birrai e operatori del settore che vogliono approfondire le tematiche più importanti della produzione del mosto e della birra. Il corso risponde alle richieste sempre più specifiche che vanno di pari passo con il consolidamento del settore. Il programma prevede approfondimenti mirati con trattazione di tematiche “decisive” per la qualità della birra. Si inizia dalle materie prime: acqua e trattamenti per adeguarla alla ricetta; gestione del lievito, gestione del luppolo. Il secondo giorno si procede con la gestione dei grani con approfondimento sui parametri analitici e come interpretare le schede tecniche di prodotto. Nel pomeriggio progettazione di 3 stili di birra partendo dalla composizione salina dell’acqua, il calcolo dei grani e le temperature di ammostamento. Il terzo giorno si esaminano le più importanti analisi della birra, la precisione del risultato e come interpretare determinati valori. Infine formazione ed addestramento di un panel sensoriale, utile strumento per il controllo della qualità del prodotto finito. Ultimo giorno gestione della fermentazione, della maturazione, del condizionamento e chiusura con focus sul lavaggio degli impianti.

Richiedi il programma completo scrivendo a servizio.enews.cerb@unipg.it

 

Servizio Premio CEREVISIA 2018 - LE FOTO DI TUTTE LE BIRRE VINCITRICI

 

Premiate le birre vincitrici alla sesta edizione del Premio Cerevisia. Elenco dei vincitori

MAGGIO 2018

CONVEGNO LA BIRRA E IL SUO TERRITORIO VENERDì 25 MAGGIO 2018 ORE 15.30 - DERUTA PRESSO SALA DEL CONSIGLIO COMUNALE

 

APRILE 2018

IL CERB A TRENDS IN BREWING
L’Italia tra le nazioni più attive in Europa nella ricerca scientifica sulla birra
Il CERB, Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra, sarà presente alla tredicesima edizione di Trends in Brewing, tra i più importanti congressi scientifici del mondo sullo stato dell’arte della ricerca nel settore della produzione della birra e del malto, che si terrà a Ghent, Belgio, dall’8 al 12 aprile 2018.
Il CERB avrà un ruolo di particolare importanza: è infatti membro del comitato organizzatore dell’evento e parte del comitato scientifico di cui è membro il Prof. Giuseppe Perretti, Direttore del CERB.

Leggi il comunicato completo

 

MASTER IN TECNOLOGIE BIRRARIE:

Il 7 DICEMBRE alle ore 14:30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Ambientali (DSA3) – Borgo XX Giugno, 74 – si è tenuta la giornata di presentazione orale degli elaborati del Master di 1° Livello in "Tecnologie Birrarie - Brewing Technologies, anno accademico 2016-2017.
I candidati ALESSANDRO CALABRO’, FEDERICA CAPPELLETTI, JACOPO CASCIANELLI, DAVIDE MOBILI, PEDRO TORRES PINTO (Brasile), MICHELE SCANTAMBURLO hanno conseguito brillantemente il Diploma.

 


NOVEMBRE 2017

Il Prof. Giuseppe Perretti, Direttore del CERB, Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra dell’Università degli Studi di Perugia, ha promosso in occasione della III Edizione di UMBRIA BUSINESS MATCHING un incontro di saluti tra il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Franco Moriconi ed il Presidente di AssoBirra, Dott. Michele Cason.
Nell’occasione sono state presentate e discusse le opportunità di collaborazione future tra il CERB ed AssoBirra per lo sviluppo del settore birrario nazionale.

In particolare:
• maggior supporto alla ricerca scientifica;
• erogazione strategica di corsi di formazione ed attività di divulgazione;
• intensificazione degli strumenti di supporto tecnologico.
Queste attività permetteranno di accrescere ulteriormente l’ormai consolidato rapporto tra il CERB ed AssoBirra - tra mondo accademico ed imprenditoriale.

 

OTTOBRE 2017

il 03 novembre scadono i termini per l’iscrizione al corso Tecnica di Gestione del Lievito e Fermentazione e al corso Coltivazione del Luppolo che si terranno presso il CERB dal 9-10 e dal 16-17 novembre, rispettivamente. Per maggiori informazioni 

 

 

AGOSTO 2017

Il 29 settembre scadono i termini per l’iscrizione al corso Come Diventare Birraio che si terrà presso il CERB dal 16 al 21 ottobre 2017.

 

Il prossimo 6 settembre, ore 16.00, a Roma, presso il Ministero delle Politiche Agricole si svolgerà la cerimonia di premiazione della V Edizione di Cerevisia, il Concorso Nazionale riservato alle birre italiane di qualità, istituito dal BaNAB - Banco Nazionale di Assaggio delle Birre, il comitato fondato per volontà della Camera di Commercio di Perugia e di cui fanno parte la Regione Umbria, il CERB (Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra dell’Università degli Studi di Perugia), il Comune di Deruta e AssoBirra (Associazione dei Birrai e dei Maltatori). Leggi il comunicato

 

Dal 1 agosto 2017 sono aperte le Immatricolazioni al curriculum in Tecnologie Birrarie inserito nel piano di studio del corso di laurea triennale in Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari. Il corso rientra nell’offerta formativa del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell'Università degli Studi di Perugia per l'A.A. 2017/2018.

 

LUGLIO 2017

Eletto il nuovo Presidente di AssoBirra, l’Associazione dei Birrai e dei Maltatori. Michele Cason (Malteria Saplo controllata da Birra Peroni) - membro del consiglio scientifico del CERB (Università degli Studi di Perugia), del comitato dell’European Brewery Convention, del Brewers of Europe, del Comitato Esecutivo e Tecnico di Euromalt - succede ad Alberto Frausin, che rimane negli organi dell’Associazione in qualità di Past President.

 

GIUGNO 2017

Il CERB inserito nel comitato organizzatore del prossimo Trends in Brewing (Ghent, Belgio, 8-12 aprile 2018), il più importante Congresso Europeo nel settore della ricerca scientifica sulla birra.

Per maggiori informazioni: www.trendsinbrewing.org

 



_______________________________________________
Adeguamenti Normativi


Amministrazione trasparente